Rassegna Stampa

Stampa
PDF

GRANDI OPERE. NELL’UOVO SOLO UN "FAGIOLO"

on . Postato in Rassegna Stampa

Gazettino - 29 Marzo 2016 - Nell'uovo solo un "fagiolo" che non ci salverà dalle macerie. La nostra città è in sofferenza e si arrovella attorno ad annunci e silenzi strazianti su scelte strategiche che la renderebbero una città diversa e migliore. Ciò non significa pensare che sia opportuno tornare necessariamente a ciò che era stato pensato e progettato prima, ma che le prospettive per una grande città europea, languono. Le grandi opere a Padova non decollano o meglio, rischiano di schiantarsi prima di prendere il volo, alimentate più dagli annunci del sindaco che dalla sostanza. Crediamo sia opportuno fare chiarezza per tutti, soprattutto per i padovani che non vedono concretezza e prospettiva in ciò che è stato più volte annunciato o in ciò che inesorabilmente volge al declino. Fiera. La situazione è pesante, nei bilanci si evidenzia un trend molto preoccupante per fatturato e redditività. Nonostante si cerchi di porre rimedio a parole, non ci sono idee chiare sul rapporto con GL Events, società francese che ha in carico la gestione della fiera e che ha un contratto per molti anni ancora. La Fiera è stata una importante risposta economica per la città, ma questo trend di decadenza e la perdita di molti eventi importanti (Bikers ed Expobici, trasferiti a Verona) determina l’urgenza di una riflessione profonda in vista, ci si augura, di un rilancio all’interno di una progettualità che non può vedere assente la Regione. L’atteggiamento dell’amministrazione è imbarazzante e improduttivo, e anche dannoso perché se si continua a svalutare la fiera senza nuove idee forti, si contribuisce solo a far perdere ulteriori quote di mercato.
Stampa
PDF

I risultati positivi hanno nomi e cognomi

on . Postato in Rassegna Stampa

Mattino di Padova 27 - 3 2016 - Ho sempre pensato che chi si occupa della cosa pubblica debba operare conoscendo in anticipo la regola aurea: “fai del bene, prima o poi si vendicheranno”. Per dire che non ti devi mai aspettare nulla. Contravvenendo a questa semplice regola, ritengo doveroso ringraziare Cesare Pillon, che negli ultimi anni in qualità di amministratore delegato ha dapprima concorso alla fusione di AcegasAps con Hera e successivamente ha contribuito alla sua crescita. Ritengo di doverlo fare perché tutti sono sempre pronti a ricordare e rinfacciare insuccessi, veri o presunti, e nessuno ricordare mai i risultati che portano vantaggio alla comunità. Ritengo giusto ringraziarlo perché confermandolo alla guida di AcegasAps nel 2013, con il suo operato ha dimostrato di aver meritato la fiducia guadagnata negli anni precedenti. La crescita dell’utile di Hera è un risultato importante per tutti gli azionisti del nordest - i comuni di Padova, di Trieste, a cui si è aggiunto il comune di Udine – ed in particolare per il nostro Comune che anche quest’anno, nonostante la vendita di azioni, può contare su un dividendo di 5 milioni 676 mila euro, garantito da una crescita dell’utile netto di ben 11,6%, senza contare la crescita del valore delle azioni possedute.
Stampa
PDF

NO ALLA PAURA. IL TERRORISMO SI PUÒ SCONFIGGERE

on . Postato in Rassegna Stampa

MATTINO DI PADOVA 26 MARZO 2016 - Gli attentati di martedì 22 marzo a Bruxelles erano annunciati da tempo e vanno inquadrati nel conflitto in corso da anni in diverse zone del mondo tra la parte estremista del radicalismo islamico e alcuni paesi occidentali. Questo conflitto si intreccia con lo scontro antico tra sciiti e sunniti che svolge un ruolo decisivo nella collocazione internazionale di molti stati arabi. Finora l’opinione pubblica ha sottovalutato il fenomeno salvo l’accanita spettacolarizzazione che si verifica puntualmente in occasione di eventi sanguinosi: per qualche giorno televisioni e giornali propongono cronache e ricostruzioni spesso superficiali; poi, finite le emozioni, torna il silenzio. Per prevenire e contrastare la radicalizzazione e il terrorismo islamico non servono slogan demagogici; è necessario studiare i gruppi fondamentalisti e attrezzarsi per svolgere un lavoro lungo nella società. Innanzitutto bisogna abbandonare le semplificazioni e i tentativi di strumentalizzare le violenze per calcoli elettorali a breve termine. I gruppi terroristi attivi in Europa sono collegati con lo Stato Islamico: le azioni più recenti servono per alleviare la pressione che l’intervento militare di alcuni paesi occidentali sta esercitando in Siria, Irak, Yemen, Mali e Libia.
Stampa
PDF

LIBIA: il PD incontra i cittadini per approfondire lo scenario della regione e informare sulle azioni del Governo italiano

on . Postato in Rassegna Stampa


Il Partito Democratico di Padova ha incontrato i cittadini per discutere la difficile situazione in Libia e per informare sulle azioni positive che l'Italia ha messo in campo nella regione. Conoscere le vicende internazionali e l'impegno del nostro Paese è importante: all'incontro erano presenti i Deputati Alessandro naccarato e Vincenzo D'Arienzo. Appare utile offrire qui di seguito un resoconto schematico della situazione e un approfondimento a cura della Camera dei Deputati.

UNITÀ.TV