Stampa
PDF

NARDUOLO, PD: "HO SOTTOSCRITTO INTERPELLANZA URGENTE PRESENTATA DAL PD CONTRO LE STRUMENTALIZZAZIONI OPERATE DALL'ASSESSORE ALL'ISTRUZIONE VENETA DOPO I FATTI DI PARIGI"

on . Postato in Rassegna Stampa

“La ministra Giannini intervenga per impedire che si verifichino nuovamente interferenze, come quella dell’assessore della regione Veneto, Elena Donazzan, che non solo sono inadeguate e irresponsabili, ma nuocciono agli studenti e al lavoro svolto da dirigenti e insegnanti”. Lo chiedono a gran voce numerosi deputati veneti del PD, tra cui la deputata padovana Giulia Narduolo, anche lei membro della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione come la collega Simona Malpezzi, prima firmataria dell'interpellanza urgente al Ministro dell’Istruzione che il PD ha deciso di presentare in merito alla circolare inviata dall’assessore regionale veneta all’istruzione.  “Anch'io - attacca la Narduolo - come la Rete degli Studenti del Veneto, di cui ho naturalmente sottoscritto l'appello, trovo inaudito e molto grave quanto fatto dalla Donazzan. E anche molto significativo a dimostrare la sua totale inadeguatezza, non solo a comprendere e gestire una fase tanto complessa e delicata come quella dell'integrazione e incontro (e purtroppo, alle volte, scontro) tra culture, ma anche a svolgere con criterio e coscienza il proprio ruolo di assessore regionale all'istruzione, vista la totale irresponsabilità dimostrata strumentalizzando, con le parole contenute nella sua circolare, la tragedia di Parigi". “Una tragedia - ricorda la Narduolo - che al contrario richiede, invece, una risposta di coesione tra le culture che compongono la nostra società e le nostre scuole. E' solo dimostrandosi tutti uniti e compatti, come si è visto con la grande manifestazione a Parigi, che si riescono a dare le giuste risposte a chi semina odio e morte”. “Invece di promuovere iniziative come quella dell’Assessore Donazzan - conclude la Narduolo - dovremmo impegnarci per costruire una via italiana alla scuola interculturale e all’integrazione degli alunni stranieri. Cultura, educazione, integrazione e inclusione sociale sono strumenti e valori fondamentali dell’identità europea. Giusto che tali valori entrino nel bagaglio culturale di ciascun cittadino, proprio a partire dalle scuole. Mi auguro che chi sarà chiamato a ricoprire il ruolo di assessore all'istruzione dopo le elezioni regionali di maggio sia in grado di portare avanti questi semplici princìpi di civiltà."

Giulia Narduolo, deputata PD

IMMAGINA