Stampa
PDF

Zampieri e Micalizzi: «Buon lavoro, ma ora basta con le bugie»

on . Postato in Agenda


Mattino di Padova 17 giugno 2014 - «Un buon lavoro ai nuovi assessori, ma un giudizio negativo verso il sindaco». Umberto Zampieri e Andrea Micalizzi, ex assessori oggi consiglieri del Partito Democratico, augurano «buon lavoro alla nuova giunta comunale e buon lavoro soprattutto ai debuttanti per questo loro nuovo impegno per la città». I due rappresentanti del Pd, nel giorno della presentazione della squadra di governo del neo sindaco Massimo Bitonci, assicurano: «Noi come minoranza offriamo alla nuova amministrazione tutta la nostra esperienza e la nostra passione per la città» si legge in una nota congiunta dei due consiglieri. «Continueremo ad avere un ruolo utile per Padova, la nostra città che abbiamo amministrato con impegno e passione e che troppo spesso è stata descritta peggio di quello che è. Faremo un’opposizione puntuale e decisa in consiglio comunale, seria e presente con i cittadini». Data questa premessa, Zampieri e Micalizzi augurano un «buon lavoro ai nuovi assessori», ma esprimono «un giudizio negativo verso il sindaco. Le promesse di una giunta in cui avrebbe tenuto fuori i partiti e avrebbe dato un assessorato all’opposizione si sono rivelate l’ennesima bugia alla quale noi non avevamo creduto. Questa in realtà è una giunta dettata dai partiti in modo particolare da Forza Italia che, nonostante un piccolo 7% alle urne, incassa tre assessori di cui uno, Stefano Grigoletto, nominato direttamente dalla segreteria di partito, senza nemmeno essersi candidato alle elezioni. Così le delicate deleghe del Bilancio, Patrimonio e Partecipate saranno teleguidate direttamente dal partito di Berlusconi e Galan». È una Giunta, concludono infine, in cui il sindaco mostra uno scarso senso di gratitudine verso tante persone d’esperienza che hanno animato tante liste civiche che sono state fondamentali per il risultato e dove Maurizio Saia, con il suo 10% viene pesantemente ridimensionato».

IMMAGINA