Rassegna Stampa

Padova

Stampa
PDF

Centro Congressi: il PD attacca la Provincia

Postato in Rassegna Stampa

Gazzettino 28 giugno 2012 - «La giunta Degani ha un solo obiettivo, mettere le dita negli occhi al Comune di Padova». Il Partito democratico va all'attacco. Questo pomeriggio alle 17.30 la Terza commissione consiliare affronterà la questione del «passo indietro» della Provincia sul Centro congressi. Un passo indietro che fa salire sugli scudi i democratici di palazzo Santo Stefano. «In questi anni la Provincia non ha fatto che mettersi di traverso - tuona il consigliere del Pd Paolo Giacon - Dire non al Centro congressi non vuol dire solo fare un dispetto a Comune e Camera di commercio, ma anche andare contro all'interesse delle categorie economiche che, mi auguro, intervengano, magari "armate" di scope tricolori, al prossimo consiglio provinciale in cui si affronterà la questione». «Quando 2 anni fa l'assemblea provinciale ha detto si al progetto del centro congressi - rincara la dose il capogruppo del Partito democratico Fabio Rocco
Stampa
PDF

Sinigaglia (Pd): «Abbiamo il dovere di sostenere un progetto di eccellenza»

Postato in Rassegna Stampa

Mattino di Padova 27 giugno 2012 - Dal suo osservatorio privilegiato analizza l'iter che porterà alla realizzazione del nuovo ospedale. Il consigliere regionale del Pd, Claudio Sinigaglia sostiene un progetto che «restituisca a Padova l'eccellenza sanitaria che l'ha resa grande in Europa». Secondo lei quali sono le criticità del progetto di Zaia?  «Il quadro finanziario è ancora molto fragile. La Regione, basandosi su di uno studio di Veronica Vecchi, punta ad affidarsi al privato per una quota pari al 30/40 per cento della somma da investire, circa 200 milioni.
Stampa
PDF

"Mala del brenta e camorra: legami pericolosi"

Postato in Rassegna Stampa

IL MATTINO DI PADOVA 13 GIUGNO 2012  Interrogazione al Ministro dell’Interno da parte di Naccarato e Miotto (Pd) (clicca qui per scaricare l'interrogazione in PDF)«Il Veneto base logistica delle organizzazioni dedite allo spaccio di droga». Vogliono sapere se esistono «legami strutturali tra ex appartenenti della Mala del Brenta e clan della camorra». Per questo motivo Alessandro Naccarato e Margherita Miotto, entrambi deputati del Pd hanno preso carta e penna e hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta (è la seconda nel giro di poche settimane e riguarda una diversa operazione dei carabinieri nell’ambito dello spaccio di droga in Veneto) al ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri.
Stampa
PDF

Lavoro, una buona riforma

Postato in Rassegna Stampa

Mattino di Padova 27 giugno 2012 - Oggi la Camera approverà la riforma del lavoro. Al di là delle polemiche degli ultimi mesi, si tratta di un provvedimento atteso, che regolamenta - finalmente - le molteplici condizioni contrattuali oggi in vigore. L’obiettivo è favorire un modello competitivo basato sull’inclusione di tutti i tipi di lavoratori, estendere i diritti e gli ammortizzatori sociali e valorizzare la formazione per aumentare la qualità del lavoro. Dopo anni di norme a favore della precarietà, la nuova legge torna a riconoscere il rapporto a tempo indeterminato come “contratto dominante”. Sul fronte dell’ingresso nel mondo del lavoro, la riforma cancella le parti delle leggi Treu e Biagi che avevano precarizzato eccessivamente i contratti favorendo, di fatto, solo la flessibilità in uscita.
Stampa
PDF

Prima la soluzione sugli esodati

Postato in Rassegna Stampa

Intervista di C.Tucci a Cesare Damiano - Il Sole 24 Ore
Non ci può essere una «politica dei due tempi». Il Governo vuole una rapida approvazione della riforma del lavoro. «Ma noi vogliamo, che altrettanto velocemente, si risolvano alcuni temi sociali particolarmente seri, come gli esodati e lo slittamento di un anno dell`ingresso dei nuovi ammortizzatori sociali (l'Aspi) visto che la crisi non finirà nel 2012».

UNITÀ.TV